Categorie
Miscellaneous Viaggio

How to know everything without knowing anything: Un viaggio nel mondo della Best Value Proposal

Stavo passeggiando per il centro storico di Zurigo e fantasticavo sulla possibilità di cambiare vita di nuovo. Come?..imparare una nuova lingua?..cambiare qualcosa? ecc.  Sorrisi al pensiero del titolo di un libro letto qualche anno fa.

Un titolo geniale

Titolo di un libro geniale, un lampo di genio in copertina: “How to Know Everything Without Knowing Anything!”. Appena lo vidi, mi dissi che non poteva essere vero. Io, che passo la vita a leggere, studiare e informarmi, mi trovavo di fronte a un prontuario che prometteva l’impossibile. Fosse così facile, lo faremmo tutti, giusto? Ma la verità è che questo libro non è solo una trovata pubblicitaria, bensì un’opera che trasforma il nostro modo di vedere i progetti e la leadership. E chi meglio di Dean T. Kashiwagi, Ph.D., poteva regalarci questa perla di saggezza?

L’esperienza personale alla Best Value Academy

Qualche anno fa, ho partecipato a un mini master della Best Value Academy. Intrigata da questo approccio innovativo e, devo ammetterlo, un po’ scettica. “How to Know Everything Without Knowing Anything”? Sembrava troppo bello per essere vero. Eppure, più mi immergevo negli insegnamenti di Kashiwagi, più capivo quanto fosse rivoluzionario il suo metodo.

Il segreto della Best Value Proposal

La Best Value Proposal (BVP) è una filosofia che sembra quasi zen: meno sai, meglio è. Non nel senso letterale, ovviamente. Il segreto sta nel sapere dove trovare le risposte, nell’affidarsi agli esperti e nel guidare con saggezza e lungimiranza. “Ask the Expert!” diventa l’imperativo protagonista di questo metodo, un mantra che ribalta il concetto tradizionale di leadership.

Ribaltare il concetto di Leadership

Kashiwagi ci sfida a uscire dalla nostra zona di comfort. Ci spinge a delegare, a fidarci, a lasciare che gli esperti facciano il loro lavoro. “La leadership non riguarda il controllo, ma l’influenza,” scrive. Ed è qui che entra in gioco il vero potere della BVP: la capacità di riconoscere e utilizzare al meglio le competenze altrui.

La saggezza delle domande giuste

In una delle sue frasi più potenti, Kashiwagi afferma: “Il leader di successo non è colui che conosce tutte le risposte, ma colui che sa porre le domande giuste.” Questa semplice verità ci insegna che non dobbiamo essere enciclopedie viventi, ma maestri nell’arte della curiosità e della connessione.

Una trasformazione mentale profonda

L’approccio della Best Value Proposal, sebbene sembri semplice sulla carta, richiede una profonda trasformazione mentale. Dobbiamo abbandonare l’idea di dover controllare ogni singolo dettaglio e abbracciare l’incertezza con fiducia. È una danza tra la conoscenza e l’ignoranza, dove la vera forza risiede nella consapevolezza dei propri limiti e nella capacità di valorizzare il talento degli altri.

Un viaggio illuminante

La mia esperienza alla Best Value Academy è stata illuminante. Ho imparato che la leadership non è un atto di imposizione, ma un delicato equilibrio di ascolto e guida. Ho visto come la BVP possa trasformare i progetti, rendendoli più efficienti e innovativi, semplicemente affidandosi agli esperti e valorizzando il loro contributo.

Una filosofia di vita

Alla fine, “How to Know Everything Without Knowing Anything” non è solo un titolo provocatorio, ma una filosofia di vita. È un invito a riconsiderare il nostro approccio alla conoscenza e alla leadership, a vedere il valore nella collaborazione e nella fiducia. E forse, proprio grazie a questa visione, possiamo davvero sapere tutto senza dover sapere nulla. 

Di karla

Ogni pennellata racconta una storia, ogni sfumatura riflette un'emozione. Con oltre 26 da artista, determinata a utilizzare una combinazione unica di competenze ed esperienza da pittrice ma anche da ingegnere.

Macropuntinismo e oltre